Alghe

Alghe organismi unicellulari pluricellulari energia fotosintesi intotheblue.it

Alga Palla Verde - Codium Bursa

Alga Palla Verde - Codium Bursa

Alga Palla Verde Codium Bursa Codiaceae intotheblue.it ....
Caulerpa a grappoli - Caulerpa racemosa

Caulerpa a grappoli - Caulerpa racemosa

Caulerpa racemosa J. Agardh 1873 è un'alga verde della famiglia Caulerpaceae. È originaria del mar Rosso, ma è una specie alloctona del mar Mediterraneo, in cui è penetrata attraverso il Canale di Suez fin dal 1926. ...
Halimeda Tuna

Halimeda Tuna

Halimeda tuna alga marina verde famiglia Halimedacae intotheblue.it, mar mediterraneo, mediterranean sea, algae, alghe, alghe verdi ....
Pavonia - Padina pavonica

Pavonia - Padina pavonica

Pavonia coda di pavone Padina pavonica Dictyotaceae intotheblue.it La Pavonia o coda di pavone, Padina pavonica, (L. Thivy 1960) è un'alga bruna della famiglia delle Dictyotaceae.....
Sphaerococcus coronopifolius

Sphaerococcus coronopifolius

Sphaerococcus coronopifolius alga algae alghe rosse intotheblue ....
Udotea

Udotea

Udotea alga marina verde Udoteaceae intotheblue.it ...

Le alghe (dal latino Algae) afferiscono ad un raggruppamento, non appartenente ad un taxon sistematico, rappresentato da organismi di struttura semplice, autotrofi, unicellulari o pluricellulari, che producono energia chimica per fotosintesi, generando ossigeno e che non presentano una differenziazione in tessuti veri e propri. Nel corso del tempo, e nell’evoluzione della sistematizzazione scientifica dei viventi, all’interno di questo raggruppamento si sono venuti a trovare differenti gruppi sistematici aventi caratteristiche congruenti come la struttura molto semplice e non differenziata in tessuti e molto spesso la capacità fotosintetica. Le sole alghe verdi o clorofite, insieme alle embriofite, o piante terrestri, costituiscono il clade delle piante verdi, o viridiplantae.

alga marina udotea - udotea green marine algae - intotheblue.it

alga marina udotea – udotea green marine algae – intotheblue.it

 

Non tutte le alghe utilizzano per la fotosintesi la clorofilla a. Esse sono un gruppo molto vasto e diversificato di organismi autotrofi semplici, unicellulari e pluricellulari, come i kelp giganti che crescono fino a 65 metri di lunghezza. La maggior parte sono fotosintetici come le piante, e “semplici” perché non hanno la cellula tipica delle piante terrestri e non si trovano strutture tissutali distinte.

Anche se i cianobatteri procarioti sono informalmente indicati come alghe blu-verdi, questo utilizzo non è ulteriormente corretto, alghe è un termine ora limitato solo a organismi eucarioti. Tutte le alghe vere devono avere un nucleo racchiuso in una membrana e plastidi legati in una o più membrane. Le alghe costituiscono quindi un gruppo parafiletico e polifiletico, in quanto non tutte discendono da un unico antenato comune, anche se i loro plastidi sembra che abbiano una origine unica.

Padina pavonica intotheblue.it

Padina pavonica intotheblue.it

 

Le alghe presentano una vasta gamma di strategie riproduttive, dal più semplice, la divisione cellulare asessuata a forme complesse di riproduzione sessuale.

Le alghe non hanno le varie strutture che caratterizzano le piante terrestri, come le foglioline (fillidi) delle briofite, i rizoidi delle piante non vascolari e le radici, foglie e altri organi che si trovano nelle tracheofite. Molti gruppi sono fototrofi, anche se alcuni contengono membri che sono mixotrofici. Alcune specie unicellulari dipendono interamente da fonti di energia differenti dalla luce e hanno un limitato o nessun apparato fotosintetico.

Quasi tutte le alghe hanno un apparato fotosintetico in definitiva derivato dai cianobatteri, e producono ossigeno come sottoprodotto della fotosintesi, a differenza di altri batteri fotosintetici come i solfobatteri viola e verdi. Alghe filamentose fossili dal bacino di Vindhya sono state datate a 1,6-1,7 miliardi di anni fa.

alga palla verde - seaweed green ball - codium bursa - intotheblue.it

alga palla verde – seaweed green ball – codium bursa – intotheblue.it

 

Classificazione tradizionale

Le alghe sono diffuse in tutti i mari e nei luoghi d’acqua dolce. Prima della comparsa delle classificazioni filogenetiche, si dividevano in nove Divisioni (suffisso -phyta) a seconda della conformazione e del tipo di pigmento fotosintetico utilizzato:

 

Classificazione

Le alghe contengono cloroplasti che sono simili nella struttura ai cianobatteri. I cloroplasti contengono DNA circolare simile a quello dei cianobatteri e sono interpretati come rappresentanti di cianobatteri endosimbiotici ridotti. Tuttavia, l’origine esatta dei cloroplasti è diversa tra i lignaggi separati di alghe, che riflettono la loro acquisizione durante diversi eventi endosimbionici. La tabella seguente descrive la composizione dei tre principali gruppi di alghe. Le loro relazioni di lignaggio sono mostrate nella figura in alto a destra. Molti di questi gruppi contengono alcuni membri che non sono più fotosintetici. Alcuni conservano i plastidi, ma non i cloroplasti, mentre altri hanno completamente perduto i plastidi.

Filogenesi basata sulla genealogia plastidica e non nucleocitoplasmatica:

Cyanobacteria
Glaucophytes
rhodoplasts
Rhodophytes
Heterokonts
Cryptophytes
Haptophytes
chloroplasts
Euglenophytes
Chlorophytes
Charophytes
Land plants (Embryophyta)
Chlorarachniophytes

 

https://it.wikipedia.org/wiki/Alga

https://en.wikipedia.org/wiki/Algae

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
YouTube
Pinterest
Email
RSS