Granchio zampe gialle - Percnon gibbesi

Si chiama Percnon gibbesi. E’ un crostaceo “alieno” avvistato nel Mediterraneo, per la prima volta nel 2009, a Linosa, ma con ogni probabilità già presente in molte altre aree senza essere riconosciuto. Non avendo un nome comune lo abbiamo chiamato Granchio dalle zampe gialle. Lo abbiamo incontrato in varie zone del sud/est della Sardegna, praticamente omnipresente su fondali rocciosi e composti da ciottoli e sassi. Riportiamo sotto alcune informazioni trovate in rete.

Percnon gibbesi Granchio zampe gialle intotheblue.it

Percnon gibbesi Granchio zampe gialle intotheblue.it

 

E’ un crostaceo “alieno” segnalato in quasi tutti i mari del Mediterraneo. Il granchietto con un carapace (corpo centrale) sino a 25-30 mm è presente prevalentemente in mari poco profondi da pochi centimetri di profondità sino a un massimo 30 metri.

Il Percnon ha una grande quantità di ambienti privilegiati non abitati, è esclusivamente erbivoro e può competere solo con i ricci di mare (sfavoriti dalla pesca, dall’acidificazione e dal clima) e poche altre specie.

La penetrazione di questa specie tropicale in Mediterraneo occidentale e centrale è legata secondo alcuni autori a un trasporto di uova o larve con le correnti attraverso lo stretto di Gibilterra, secondo altri attraverso le acque di zavorra, favorite dalla resistenza dall’uovo e della specie, ciò giustificherebbe anche spostamenti secondari di un alieno nell’area di invasione.

Per la sua diffusione e la rapida distribuzione vi è una proposta di inserirla tra le 100 più pericolose specie aliene mediterranee, anche se non vi sono provate evidenze di danni ambientali.

http://www.marevivo.it/news/percnon_gibbesi_chi_e_costui-678/

Percnon gibbesi Granchio zampe gialle intotheblue.it

Percnon gibbesi Granchio zampe gialle intotheblue.it

 

Percnon gibbesi è un granchio di taglia media, originario delle acque costiere poco profonde dell’Atlantico occidentale, dalla Florida al Brasile. Nel 2000 viene segnalato per la prima volta nelle acque di Linosa. Da allora si è diffuso molto velocemente risalendo le coste Tirreniche della nostra penisola. Contemporaneamente una serie di segnalazioni in località distanti tra loro ci fa pensare che sia stato trasportato dalle navi.

Una parentesi: il trasporto con l’acqua di zavorra, l’acqua che viene pompata nelle stive delle navi mercantili quando queste viaggiano vuote, è stato probabilmente sfruttato da molti di questi animali che si spostano da una zona a un’altra. In fase larvale, planctonica, possono facilmente essere aspirati qui e depositati lì, e il gioco è fatto: inconsapevolmente hanno attraversato gli oceani.

https://www.scubazone.it/mag/il-granchio-che-viaggia-in-nave/

Percnon gibbesi Granchio zampe gialle intotheblue.it

Percnon gibbesi Granchio zampe gialle intotheblue.it

 

Percnon gibbesi (H. Milne Edwards1853) è un granchio della famiglia Plagusiidae, originariamente diffuso nelle zone costiere di Atlantico e Pacifico , ma da alcuni anni segnalato anche nel mar Mediterraneo.

Distribuzione e habitat

Percnon gibbesi è una specie diffusa lungo le coste dell’oceano Atlantico (dalla Florida al Brasile e dall’isola di Madera al Golfo di Guinea) e del Pacifico (dalla Bassa California al Cile settentrionale).

Nel 1999 è stato segnalato per la prima volta anche nel mar Mediterraneo, nell’isola di Linosa. Dopo questa prima segnalazione è stato trovato anche nelle isole Baleari, a Pantelleria, a Malta, nelle isole Egadi in SiciliaSardegna, nelle isole di Ischia, in tutto l’arcipelago Pontino ed in altre località del mar Tirreno, nelle coste della Calabria, in quelle del Salento (Puglia), in Grecia, in Turchia  ed in Libia.

Popola gli anfratti rocciosi del piano infralitorale.

Descrizione

Presenta un carapace discoidale appiattito, che negli adulti raggiunge i 3–4 cm di diametro, di colore rosso-brunastro con venature azzurrastre. Le zampe, il cui margine anteriore è dotato di una fila di spine, presentano anelli giallastri in corrispondenza delle articolazioni. I massillipedi presentano anch’essi dei piccoli processi spinosi.

 

Biologia

È una specie esclusivamente erbivora, o per meglio dire algivora, caratteristica che lo differenzia dalla maggior parte dei granchi del piano infralitorale del mar Mediterraneo e che almeno in parte ne spiega la facilità di propagazione in quest’area . Di recente però, vi sono alcuni avvistamenti che testimonierebbero anche la loro indole onnivora. Nelle coste della Sicilia, specialmente nelle spiagge fra CefalùFinale di Pollina e Tusa, non è raro vederli con piccoli pesci/altri crostacei, nelle grinfie delle loro chele .

Nonostante le differenti abitudini alimentari è un potenziale competitore per alcune specie autoctone mediterranee quali Pachygrapsus marmoratus ed Eriphia verrucosa, con le quali condivide l’habitat.

https://it.wikipedia.org/wiki/Percnon_gibbesi

 

One comment

  1. heuristic on

    Havе you ever considered writing an ebook or guest authoring on other websites?
    I have a blog based on the same subjects y᧐u discuss and would love to
    have you share some stories/infoгmation. I know my subscribers would appreciate your work.

    If үou’re even remotely interested, feel free to send
    me an e mail.

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Google+
Google+
http://www.intotheblue.it/gallery/crostacei-crustacea/9152-2">
YouTube
Pinterest
INSTAGRAM