Pantelleria Perla Nera mediterranea

Share
Rates: 16

Il comune  di Pantelleria copre l’intera isola di Pantelleria, che è estesa più di 80 Km quadrati e si trova a 110 Km a sud ovest della Sicilia e a 65 Km a nord est della Tunisia, la cui costa è spesso visibile a occhio nudo. Famosa in tutto il mondo come Pantelleria Perla Nera mediterranea per le sue origini vulcaniche. L’isola raggiunge un’altitudine di 836 metri sul livello del mare con la Montagna Grande. Il porto dell’isola permette il collegamento regolare con il porto di Trapani. Pantelleria è dotata di un aeroporto ed è collegata all’Italia continentale con voli di linea, in regime di continuità territoriale.

Vista panoramica dal mare - panoramic view from sea - intotheblue.it

Vista panoramica dal mare – panoramic view from sea – intotheblue.it

Il 10 Settembre 2021 una violenta tromba d’aria proveniente da mare si è abbattuta nella zona di Campobello ad una velocità di oltre 100 Km orari. Ci sono stati due morti e 9 feriti alcuni dei quali in gravi condizioni. La forza del vento ha travolto le abitazioni e i veicoli che si trovavano a transitare nella zona sbalzando i passeggeri fuori dall’abitacolo. Una scena apocalittica che ha messo i soccorritori a dura prova. Sull’isola non si hanno ricordi di eventi catastrofici cosi devastanti; noi ci permettiamo di aggiungere che sicuramente i cambiamenti climatici sono la causa di episodi così gravi. Le immagini che state vedendo in questo filmato sono state realizzate nel pomeriggio del giorno dopo quando, dopo aver provveduto a ripulire la zona dalle macerie,  è stato consentito l’accesso a l’area.

Danni causati dalla tromba d’aria del 10 settembre 2021 - Damage caused by the tornado of 10 September 2021 - intotheblue.it

Danni causati dalla tromba d’aria del 10 settembre 2021 – Damage caused by the tornado of 10 September 2021 – intotheblue.it

Il suo territorio, come abbiamo detto, è di origine vulcanica. L’ultima eruzione è avvenuta, nel 1891, sul pendio nord-occidentale, nella parte sommersa. Sono tuttora presenti molti fenomeni di vulcanesimo secondario, prevalentemente acque calde e soffioni di vapore. Noto è il cosiddetto “Specchio di Venere”, piccolo bacino lacustre alimentato da acque termali.

Lago Specchio di Venere - Venus “mirror” lake - intotheblue.it

Lago Specchio di Venere – Venus “mirror” lake – intotheblue.it

Nota per la sua centralità nel Mar Mediterraneo, scalo intermedio tra Africa e Sicilia e caposaldo per il commercio col Levante, Pantelleria si caratterizza per la singolarità del suo paesaggio, nel quale agli elementi naturali (colate laviche a blocchi, cale e faraglioni) si aggiungono i manufatti creati dall’uomo: muri a secco, con la quadruplice funzione di spietrare il fondo, contenere il terreno, delimitare la proprietà fondiaria e proteggere dal vento; giardini panteschi, costruzioni quasi sempre cilindriche in muratura di pietra lavica a secco con la duplice funzione di proteggere gli agrumi dal vento e di controllare gli effetti micro-climatici per un giusto apporto di acqua alla pianta, laddove l’isola ne è naturalmente sprovvista; dammusi, fabbricati rurali con spessi muri a secco, cubici, con tetti bianchi a cupola ed aperture ad arco a tutto sesto, atavici esempi di architettura bio-climatica.

Vulcanesimo secondario - Secondary volcanism - intotheblue.it

Vulcanesimo secondario – Secondary volcanism – intotheblue.it

La flora autoctona dell’isola è costituita dalla macchia mediterranea, assai rigogliosa nelle regioni sud-orientali. Gli elementi dominanti questo paesaggio sono costituiti dalla ginestra, dal corbezzolo, dal pino marittimo e dalle piante aromatiche tipiche: timo, rosmarino, lavanda, origano, mentuccia. pantelleria perla nera mediterranea

Sorgente vulcanica sottomarina - Underwater volcanic spring - intotheblue.it

Sorgente vulcanica sottomarina – Underwater volcanic spring – intotheblue.it

Sulle cime più alte si sviluppa il bosco di pini, che a quote più basse è sostituito da lecci. La scarsità di acqua che non sia piovana ha reso impossibile lo sviluppo dell’agricoltura irrigua. Cresce spontanea una varietà di cappero, che oggi rappresenta anche una delle principali coltivazioni dell’isola, insieme con quella della vite e dell’ulivo, quest’ultimo coltivato basso e ramificato in ampiezza per proteggerlo dal vento. Sono rari gli agrumi, coltivati con particolare cura e protetti dai venti. Introdotte dall’uomo sono anche numerose varietà di palme.

Il maschio del Pesce Pappagallo mediterraneo - Male Mediterranean parrotfish - Sparisoma cretense - intotheblue.it

Il maschio del Pesce Pappagallo mediterraneo – Male Mediterranean parrotfish – Sparisoma cretense – intotheblue.it

Pantelleria costituisce un punto di transito per la migrazione di molte specie aviarie tra Europa e Africa. Tra i volatili stanziali si segnalano svariate specie di rapaci, compresi il falco pellegrino, il barbagianni, la poiana e la berta maggiore. Già data per estinta, ma forse ancora esistente, è la foca monaca. Gli altri mammiferi, tutti di piccola taglia, sono costituiti dalla crocidura mediterranea, da arvicole e dal punto di vista numerico, soprattutto dai conigli, introdotti dall’uomo, i quali, non avendo nemici naturali, si riproducono in modo incontrollato.

This slideshow requires JavaScript.

Informazioni sull'autore / About the author:
Stefano ha scritto / wrote 83 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 02/12/2021
%d bloggers like this: