Alga Palla Verde - Codium Bursa

Share
Rates: 22

Siamo in inverno ed in questo video vediamo come l’alga palla verde Codium bursa sembri prosperare nei primi metri d’acqua rispetto ad altre specie di alghe e organismi marini. Nonostante la temperatura esterna di circa 10°/12° la temperatura dell’acqua misurata dal nostro computer era di un piacevole 15°/16° anche ad una decina di metri di profondità.

Alga Palla Verde Codium Bursa Green marine algae intotheblue.it

Alga Palla Verde Codium Bursa Green marine algae intotheblue.it

Codium Bursa Green marine algae Alga Palla intotheblue

La palla verde (Codium bursa Agardh, 1817) è un’alga di forma tondeggiante che si trova sovente nel Mar Mediterraneo.

Morfologia
Da giovane di forma sferica, man mano sempre più depressa al centro e appiattita. Raggiunge anche dimensioni ragguardevoli, di circa 40 centimetri di diametro. Al tatto ruvida, cava all’interno e facilmente comprimibile. Colore verde, sia chiaro che scuro. Può essere confusa con una spugna per via della consistenza.

Alga Palla Verde Codium Bursa Green marine algae intotheblue.it

Alga Palla Verde Codium Bursa Green marine algae intotheblue.it

Distribuzione
Si trova frequente nel Mar Mediterraneo, fino a 50 metri di profondità, su fondale roccioso o accompagnata da Posidonia oceanica.

https://it.wikipedia.org/wiki/Codium_bursa

https://en.wikipedia.org/wiki/Codium_bursa

Probabilmente la proliferazione di quest’alga in questo periodo rientra nel suo normale ciclo di vita e non siamo di fronte a nessun fenomeno particolare ma vogliamo riflettere su un fenomeno che ormai è sempre più frequente ogni anno, cioè l’abbassamento e a volte la scomparsa del termoclino.

Alga Palla Verde Codium Bursa Green marine algae intotheblue.it

Alga Palla Verde Codium Bursa Green marine algae intotheblue.it

In inverno la vita della maggior parte degli organismi marini nel Mar Mediterraneo rallenta, ad esempio alcune specie i pesci raggiungono profondità maggiori per ricomparire poi a primavera. Causa di questo fenomeno è sicuramente il normale ciclo di vita ed il metabolismo di alcune specie che si adattano a temperature dell’acqua più fredde seguendo quello che i biologi chiamano termoclino e cogliamo l’occasione per approfondire questo fenomeno importante per la vita marina del Mediterraneo.

Il termoclino nel Mar Mediterraneo è un fenomeno naturale che regola la biologia ed il comportamento di molti degli organismi marini. Nel Mar Mediterraneo, durante il periodo estivo le acque superficiali possono superare i 28 °C di temperatura. Le acque superficiali galleggiano su quelle profonde, le quali, mantenendosi ad una temperatura media intorno ai 13 °C per tutto l’anno (non scende mai al di sotto dei 10 °C), presentano una densità maggiore di quelle più calde superficiali. In pratica si forma un termoclino già fra i 15 e i 40 m, che crea una barriera netta, dovuta alla differenza di temperatura fra i due strati di acqua, che impedisce il passaggio in superficie dei nutrienti di origini profonde, risultando anche un ostacolo insuperabile per molte specie animali.

Alga Alga Palla Verde Codium Bursa Green marine algae intotheblue.it Verde-Codium Bursa-Green marine algae intotheblue.it

Alga Palla Verde Codium Bursa Green marine algae intotheblue.it

In inverno la densità dell’acqua superficiale aumenta per il raffreddamento generato dall’abbassamento della temperatura dell’aria e per i venti freddi e secchi che spirano da Nord e da Nord-ovest, che causano una perdita notevole di calore e l’evaporazione degli strati superficiali, e possono portare la temperatura dell’acqua a valori fino a 9 °C.

Quando la densità degli strati superficiali supera quella degli strati profondi, la cui temperatura è costantemente intorno ai 13 °C, questi, ricchi di ossigeno ma poveri di nutrimento, sprofondano creando una omogeneizzazione ed un rimescolamento con quelle profonde, povere di ossigeno ma ricche di nutrienti.

Nel Mar Mediterraneo i termoclini sono due, uno estivo stagionale, che si instaura fra i 15 e i 40 m, e l’altro invernale più profondo, ad una profondità variabile fra i 150 e i 400 m.

https://it.wikipedia.org/wiki/Termoclino

https://en.wikipedia.org/wiki/Thermocline

Da diversi anni però questo normale meccanismo è cambiato, a dicembre la temperatura dell’ acqua nei primi metri di profondità dovrebbe cominciare a raffreddarsi ad 8°/9°/10° e temperature di 15°/16° nei primi 15 metri di profondità impediscono al termoclino di manifestarsi, o meglio con il riscaldamento del mare il termoclino è sempre più profondo e sempre più breve nel tempo, creando quindi una barriera ed un ostacolo a quel rimescolamento di nutrienti, ossigeno e vita planctonica che alimentano il normale ciclo vitale del Mar Mediterraneo e dei mari e degli oceani di tutto il pianeta.

 

This slideshow requires JavaScript.

Informazioni sull'autore / About the author:
Andrea Cirivasi Andrea Cirivasi ha scritto / wrote 192 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 30/12/2021
%d bloggers like this: