Calafuria sconosciuta

Share
Rates: 26

Ho realizzato questo filmato fuori dalla scogliera di Calafuria ad una profondità compresa tra 45 e 48 metri di profondità. Si tratta di scogli isolati fuori dalla cigliata e non alla portata di tutti i subacquei. Infatti il fondale e la profondità sono piuttosto impegnativi e non adatti a tutti in modo particolare quando si incontrano condizioni marine subacquee di scarsa visibilità. Noi abbiamo trovato una giornata ideale con acqua chiara e mare calmo. Per immergersi in questi scogli isolati è necessaria una imbarcazione d’appoggio ed una assistenza al subacqueo dalla superficie che richiede attenzione ed esperienza. In questo siamo andati con la nostra imbarcazione e l’assistenza è stata fatta da un subacqueo esperto e quindi in grado di capire dalla superficie il comportamento dei compagni in immersione. calafuria sconosciuta

Vista panoramica di Calafuria - Panoramic view of Calafuria - intotheblue.it

Vista panoramica di Calafuria – Panoramic view of Calafuria – intotheblue.it

A picco sul mare questa splendida scogliera prosegue il suo profilo anche sotto la superficie marina sino a raggiungere i 36 metri di profondità, a breve distanza dalla riva, per poi appoggiarsi su un fondale marino di detriti sabbiosi misti a fango. E’ una delle zone costiere, del Mar Mediterraneo, più belle della Toscana nel tratto che va da Quercianella a Livorno. Zona selvaggia ricoperta da una rigogliosa macchia mediterranea con alle spalle le colline livornesi. Da qui si può ammirare un panorama unico che comprende la più vicina Isola di Gorgona, l’isola di Capraia e nelle giornate più limpide si scorge facilmente la Corsica il Promontorio di Piombino e l’intera Isola d’Elba. calafuria sconosciuta

Scogliera coralligena - Coral reef - intotheblue.it

Scogliera coralligena – Coral reef – intotheblue.it

Per i subacquei e gli amanti del mare Calafuria rappresenta un vero e proprio paradiso sommerso. E’ facilmente raggiungibile da terra, sia per coloro che si immergono con le bombole, sia per quanti si immergono in apnea o che amano fare snorkeling, e quindi non vi è l’esigenza di imbarcazioni di appoggio e di assistenza dalla superficie. Si può fare l’immersione in assoluta sicurezza raggiungendo il fondo per poi risalire lentamente in superficie seguendo il profilo del fondale. Si può rimanere nella cosiddetta “curva di sicurezza” perché la profondità è relativamente impegnativa. E’ una vera e propria palestra di allenamento e di prova delle attrezzature per coloro che poi vogliono fare immersioni impegnative.

This slideshow requires JavaScript.

Informazioni sull'autore / About the author:
Carlo Terreni ha scritto / wrote 39 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 31/12/2021
%d bloggers like this: