Pesce Balestra indiano

Share
Rates: 2

Il Pesce Balestra indiano (Melichthys indicus), noto anche come Pesce Balestra dalle pinne nere, ha il corpo marrone e le pinne nere con linee bianche alla base delle pinne dorsale e anale. Si trova nelle barriere coralline dell’Oceano Indiano. Può crescere fino a 25 cm. di lunghezza ed il loro habitat preferito sono le barriere coralline. Questo pesce si nutre di solito di molluschi dal guscio duro e di echinodermi, ma si nutrono anche di alghe e di zooplancton. Sono spesso molto aggressivi durante la riproduzione nella difesa delle loro uova, ma per il resto sono innocui. I pesci balestra indiani sono molto facili da tenere in acquario, sono pacifici al contrario di altri pesci balestra che sono molto aggressivi nei confronti di altri pesci.

Indian Triggerfish Pesce Balestra indiano Melichthys indicus www.intotheblue.it

Indian Triggerfish Pesce Balestra indiano Melichthys indicus www.intotheblue.it

Questa specie non deve essere confusa con il Pesce Balestra nero hawaiano o il Pesce Balestra nero (Melichtys niger) , che spesso viene commercializzato come pesce balestra indiano nella vendita di pesci da acquario, Il pesce balestra indiano non è mai stato avvistato alle Hawaii, ma le due specie hanno una sorprendente somiglianza tra loro a causa della forma e della colorazione simili. Le barriere coralline rappresentano un mondo sommerso variopinto e altamente ricco in biodiversità. Le caratteristiche uniche dell’habitat che si crea a ridosso dei reefs sono dovute alla presenza dei coralli stessi che offrono riparo e protezione a migliaia di specie di pesci, crostacei, molluschi ed echinodermi.

Indian Triggerfish Pesce Balestra indiano Melichthys indicus www.intotheblue.it

Indian Triggerfish Pesce Balestra indiano Melichthys indicus www.intotheblue.it

Sono oltre 4.000 le specie di pesci che abitano le barriere coralline. Le ragioni di questa diversità sono ancora oggetto di approfondimento  degli scienziati. Le barriere coralline sane possono produrre fino a 35 tonnellate di pesce per chilometro quadrato ogni anno e quindi sono una importante risorsa, da non sfruttare in modo eccessivo come sta avvenendo, per l’alimentazione umana in particolare per quei popoli che le abitano; è chiaro barriere danneggiate ne producono molto meno.

(tratto da Wikipedia)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Informazioni sull'autore / About the author:
Stefano ha scritto / wrote 123 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 13/10/2023