Ma una Betoniera in fondo al mare che ci fa …???!!!

Share
Rates: 3

Betoniera rifiuti inquinamento concrete mixer intotheblue.it

Betoniera rifiuti inquinamento intotheblue.it

Betoniera rifiuti inquinamento intotheblue.it


Ma una Betoniera in fondo al mare che ci fa …???!!!

Il mare è inquinato dalle attività umane ad esso collegate; alcune sono facilmente riconoscibili (come si può vedere nei filmati presenti in questo blog) come ad esempio i relitti delle navi affondate dovuto ad eventi bellici, avarie, speronamenti ecc. oppure residuati bellici quali bombe, mine, aerei da guerra o aerei civili. Ci sono poi inquinamenti dovuto ad attività professionale quali la pesca con varie tipologie di reti; la costruzione di barriere o moli per i porti.

E che dire delle materie plastiche???!!!

Poi c’è l’inquinamento invisibile, quello chimico, dovuto agli scarichi a mare o nei fiumi delle attività industriali o civili delle città sia costiere che interne. Insomma quasi tutto finisce in mare. Mare che sempre più necessita di essere amato, rispettato e salvaguardato perché le conseguenze che si generano, come per il clima, ci  riguardano tutti.

Ma una Betoniera in fondo al mare che ci fa …???!!!

Betoniera rifiuti inquinamento intotheblue.it

Betoniera rifiuti inquinamento intotheblue.it

Betoniera rifiuti inquinamento intotheblue.it

Betoniera rifiuti inquinamento intotheblue.it

Greta Thunberg, attivista svedese per lo sviluppo sostenibile sta invitando i giovani di tutto il mondo, ed i governi dei vari Paesi, ad impegnarsi per salvaguardare il futuro del pianeta Terra, cioè della casa di tutti gli esseri viventi che ne fanno parte, e quindi anche del grande ecosistema marino messo in serie difficoltà a causa dell’inquinamento in generale e dell’inquinamento delle plastiche in particolare.

Il sito www.intotheblue.it molte volte ha mostrato video ed immagini sugli effetti che i cambiamenti climatici e l’inquinamento producono nell’ecosistema marino invitando tutti ad occuparcene in modo attivo anche nelle nostre piccole azioni quotidiane. Ormai è chiaro a tutti che le plastiche e le microplastiche entrano nella catena alimentare dei pesci e degli organismi marini e di conseguenza nella catena alimentare anche dell’uomo in quanto consumatore finale; con serie ripercussioni sulla salute e la qualità della vita.

Informazioni sull'autore / About the author:
Fanino Cirivasi Fanino Cirivasi ha scritto / wrote 148 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 08/02/2018