Murena - Muraena helena

Share
Rates: 3

Moray eel Muraena helena

Muraena helena intotheblue.it

Muraena helena intotheblue.it

La murena (Muraena helena Linnaeus, 1758) è un pesce osseo marino appartenente alla famiglia Muraenidae. E’ una specie costiera sedentaria. Durante il giorno sta quasi sempre intanata nei buchi o nelle fessure delle rocce, con la testa appena sporgente.

Per apportare una maggiore quantità di ossigeno alle branchie, sta spesso a bocca aperta per spingere. Le fauci spalancate rivelano la necessità di pompare continuamente dell’acqua attraverso la bocca per apportare ossigeno alle branchie ed è tutt’altro che un sintomo di aggressività. La murena è territoriale e se infastidita può aggredire il sub.

E’ un animale notturno e al tramonto, come nel video, esce dalla propria tana per cibarsi, è comunque un animale piuttosto schivo e timido che evita incontri indesiderati nascondendosi appena possibile. Moray eel Muraena helena

Le murene, o Muraenidae, sono una famiglia cosmopolita di pesci anguilliformi. Le circa 200 specie e i 15 generi a sono quasi esclusivamente marine, ma diverse specie sono state regolarmente osservate in acque salmastre e poche sono state trovate in acqua dolce.

La pinna dorsale si estende da appena dietro la testa lungo la schiena e si unisce perfettamente alle pinne caudali e anali. La maggior parte delle specie mancano di pinne pettorali e pelviche, aumentando il loro aspetto serpentino. I loro occhi sono piuttosto piccoli; le murene fanno affidamento sul loro olfatto altamente sviluppato e aspettano la preda attaccandola con un’imboscata.

Il corpo è generalmente modellato. In alcune specie, anche l’interno della bocca è modellato. Le loro mascelle sono larghe, incorniciando un muso sporgente. La maggior parte possiede grandi denti usati per strappare carne o afferrare oggetti scivolosi.

Le murene secernono un muco protettivo sulla loro pelle liscia e senza squame, che in alcune specie contiene una tossina. Hanno una pelle molto più spessa e un’alta densità di cellule caliciformi nell’epidermide che consente al muco di essere prodotto a un ritmo più elevato rispetto ad altre specie di anguille. Ciò consente ai granuli di sabbia di aderire ai lati delle loro tane per quelle murene che abitano la sabbia, rendendo così le pareti della tana più resistenti a causa della glicosilazione del muco prodotto dalla loro pelle. Le loro piccole branchie circolari, situate sui fianchi molto posteriori alla bocca, richiedono alla murena di mantenere uno spazio per facilitare la respirazione.

Le murene sono carnivore e si nutrono principalmente di pesci più piccoli, polpi, calamari, seppie e crostacei.

Le murene sono cosmopolite, presenti sia nei mari tropicali che in quelli temperati, anche se la grande ricchezza di specie si trova nelle barriere coralline degli oceani caldi. Pochissime specie si trovano al di fuori dei tropici o delle aree subtropicali. Vivono in profondità a diverse centinaia di metri, dove trascorrono la maggior parte del loro tempo nascosti all’interno di fessure e grotte.

Informazioni sull'autore / About the author:
Andrea Cirivasi Andrea Cirivasi ha scritto / wrote 147 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 31/08/2018