Orata Sparus aurata

Share
Rates: 3
Orata Sparus aurata Gilt-head seabream intotheblue.it

Orata Sparus aurata Gilt-head seabream intotheblue.it

L’ Orata è uno dei pesci più comuni e conosciuti del Mar Mediterraneo, la possiamo trovare in tutte le coste rocciose o sabbiose italiane, il suo habitat è vastissimo dato che spesso si addentra anche in lagune, foci dei fiumi, e acque salmastre. In estate è facilissimo incontrarla facendo snorkeling, e al contrario di altri Sparidi, generalmente si avvicina alla spiagge frequentate dai bagnanti in cerca di cibo.

Orata Sparus aurata Gilt-head seabream intotheblue.it

Orata Sparus aurata Gilt-head seabream

Orata Sparus aurata Gilt-head seabream

L’ incontro con l’uomo quindi non è mai casuale l’Orata infatti spesso si avvicina al sub ed ai bagnanti che con il loro nuoto smuovono la sabbia liberando piccoli molluschi o crostacei di cui si ciba. Nel video non appena entrato in acqua un’ Orata si è avvicinata e come si vede dal comportamento per niente sospettoso, sembra quasi venirmi incontro non appena rilevata la mia presenza.

Orata Sparus aurata Gilt-head seabream intotheblue.it

Orata Sparus aurata Gilt-head seabream intotheblue.it

Distribuzione e habitat
L’orata è presente in tutto il bacino del Mediterraneo e nell’Atlantico orientale, dall’estremo sud delle isole Britanniche a Capo Verde. È un pesce strettamente costiero e vive tra i 5 e i 150 m dalla costa; frequenta sia fondali duri che sabbiosi, è particolarmente diffusa al confine fra i due substrati. Normalmente conduce una vita solitaria o a piccoli gruppi. È una specie molto eurialina, tanto che si può frequentemente rinvenire in lagune ed estuari, ma è estremamente sensibile alle basse temperature. È molto comune nei mari italiani.

Descrizione
Si distingue per avere il profilo del capo assai convesso e la mandibola leggermente più breve della mascella superiore. Sulla parte anteriore di ciascuna mascella sono presenti 4-6 grossi denti caniniformi, seguiti da 3-5 serie di denti molariformi superiori e 3-4 inferiori.
Il corpo è ovale elevato e depresso. La pinna dorsale è unica con 11 raggi spinosi e 12-13 molli. Sono assenti le scaglie sul muso, sul preorbitale e sull’interorbitale. La linea laterale include 75-85 squame. Il dorso è grigio azzurrognolo ed i fianchi argentei con sottili linee grigie longitudinali. Una banda nera e una dorata sono interposte fra gli occhi. La regione scapolare è nera, questo colore continua sulla parte superiore dell’opercolo, il cui margine è rossastro. La pinna dorsale è grigio azzurrognola, con una fascia mediana longitudinale più scura.
La lunghezza massima dell’orata è 70 cm, ma la più comune è tra i 20 e 50 cm; può raggiungere un peso di 10 kg circa.

 

https://it.wikipedia.org/wiki/Sparus_aurata

https://en.wikipedia.org/wiki/Gilt-head_bream

 

 

Informazioni sull'autore / About the author:
Andrea Cirivasi Andrea Cirivasi ha scritto / wrote 146 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 02/05/2020