Aguglia

Share
Rates: 12

L’Aguglia (Belone belone) appartiene alla classe Osteichthyes, alla sottoclasse Actinopterygii, al superordine Teleostei, all’ordine Synentognathi e alla famiglia Belonidae. Ha un corpo molto allungato e compresso, il dorso è blu scuro e sfuma nell’azzurro sui fianchi che sono argentei; il ventre e di colore giallastro. La sua lunghezza può superare gli 80 cm e il Kg di peso. Le mascelle sono sottili e prominenti tanto da assomigliare ad un becco. L’Aguglia è un pesce pelagico che vive in alto mare e solo durante l’Estate si avvicina alla costa per deporre le uova, che per mezzo di filamenti si attaccano alle alghe sul fondo del mare; la possiamo incontrare sotto la superficie del mare dove si mimetizza in modo stupefacente grazie anche agli spruzzi delle onde.

Garfish - Aguglia - Belone belone - www.intotheblue.it

Garfish – Aguglia – Belone belone – www.intotheblue.it

Le femmine depongono numerose uova di 3 mm di diametro ricoperte di filamenti con cui si attaccano fra di loro o sulle pareti delle alghe. Le larve appena schiuse, lunghe 9 mm, non hanno il ancora il caratteristico muso allungato che acquisiranno da adulte. Si ciba di piccoli pesci, prevalentemente di sardine e di acciughe.  L’unica altra specie del genere Belone presente nel Mediterraneo è l’aguglia di Svetovidov presente in alcuni settori dell’Oceano Atlantico nordorientale e nel mar Mediterraneo. È estremamente simile a Belone belone e si può distinguere solo osservando il numero di denti sulle mascelle. Viene infatti quasi sempre confusa con l’aguglia comune. L’aguglia è ampiamente pescata sia da pescatori sportivi (soprattutto con la tecnica della traina e dello spinning) che da professionisti con reti da circuizione. Le carni sono buone, soprattutto fritte, anche se il colore verde delle ossa può impressionare qualcuno.

Garfish - Aguglia - Belone belone - www.intotheblue.it

Garfish – Aguglia – Belone belone – www.intotheblue.it

Viene altresì ampiamente utilizzata dai pescatori sportivi come esca viva per la cattura del pesce Serra, della Leccia Stella e anche per la cattura della Ricciola; principalmente nell’area che va dal nord della Toscana fino al sud del Lazio. La forma affusolata, il candore e il pregio delle carni sommate alla rapidità di movimento rende l’aguglia una delle prede preferite del predatore, al pari del muggine. dopodiché viene innescata all’amo e la lenza viene portata a 30-40 metri da riva.

(tratto da Wikipedia)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Informazioni sull'autore / About the author:
Fanino Cirivasi Fanino Cirivasi ha scritto / wrote 235 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 26/03/2024