La Spugna Callyspongia Plicifera

Share
Rates: 3

La Spugna Callyspongia Plicifera è una spugna appartenente alla classe Demospongiae, ed alla famiglia Callyspogiidae. Questo video è stato girato durante una immersione in una delle tante barriere coralline del mar dei Caraibi e più precisamente a Cayo Largo del Sur, conosciuta semplicemente come Cayo Largo. E’ una piccola isola appartenente alla Repubblica di Cuba,nel Mar dei Caraibi: è lunga non più di 25 km e larga 3 km. Si trova a 177 km a sud di L’Avana. L’isola è uno dei 300 isolotti che costituiscono l’arcipelago de Los Canarreos e, rispetto a questo, si colloca all’estremo est. sponge of carribean sea

La spugna Callyspongia Plicifera - The Azure Vase sponge - intotheblue.it

La spugna Callyspongia Plicifera – The Azure Vase sponge – intotheblue.it

I Poriferi o spugne sono animali sessili, cioè vivono attaccati sulle rocce dei fondali marini o sugli scogli. Essi formano il gruppo degli animali più primitivi e presentano una scarsa specializzazione cellulare. Il loro corpo, dalle forme più varie, è formato da tre strati: lo strato esterno funge da rivestimento ed è costituito da cellule appiattite dette pinacociti, quello intermedio contiene delle strutture di sostegno, dette spicole e infine quello interno delimita una cavità ed è formato da cellule dette coanociti. La respirazione avviene attraverso le cellule, il ricambio continuo di acqua permette una continua ossigenazione dell’ambiente detta “respirazione cutanea”. Mancano di un sistema nervoso.

La spugna Callyspongia Plicifera - The Azure Vase sponge - intotheblue.it

La spugna Callyspongia Plicifera – The Azure Vase sponge – intotheblue.it

Sono filtratori e si nutrono di piccoli organismi e particelle organiche che fluttuano sospese nell’acqua. Il sistema di filtraggio è possibile grazie all’azione dei coanociti, cellule flagellate che, muovendosi ripetutamente, creano una corrente di risucchio che permette all’acqua di attraversare i pori, entrare nelle cavità della spugna e, in seguito, fuoriuscire dall’osculo. I coanociti sono muniti di un collaretto, estensione citoplasmatica composta da microvilli, che circonda il flagello ed imprigiona l’alimento. Le particelle catturate penetrano nel coanocita per essere trasferite agli amebociti del mesoilo, dove avviene una digestione intracellulare.

La spugna Callyspongia Plicifera - The Azure Vase sponge - intotheblue.it

La spugna Callyspongia Plicifera – The Azure Vase sponge – intotheblue.it

Le spugne sono ermafroditi insufficienti. La loro larva è detta anfiblastula, e possiede un polo di cellule grandi e non flagellate (macromeri) e un altro di cellule piccole e flagellate (micromeri); queste ultime daranno origine ai coanociti ed hanno inizialmente i flagelli rivolti all’interno della cavità; successivamente l’intera struttura si rovescia come un dito di guanto in modo da esporre all’esterno i flagelli dei micromeri (modalità di sviluppo simile a quella di alcune microalghe verdi d’acqua dolce come Volvox) e si fissa al substrato, non subendo poi grandi cambiamenti: non vi sono infatti organi veri e propri, e anche la differenziazione in tessuti è rudimentale.

La spugna Callyspongia Plicifera - The Azure Vase sponge - intotheblue.it

La spugna Callyspongia Plicifera – The Azure Vase sponge – intotheblue.it

Una caratteristica dei Poriferi è la capacità di disgregazione-riaggregazione: se, ad esempio, una spugna viene disgregata con un setaccio si assiste ad una ricostruzione generale dell’organismo da parte degli amebociti. In natura questa capacità permette a questi semplici animali di dividersi in più individui e colonizzare maggiormente il substrato. sponge of carribean sea

(articolo tratto da Wikipedia)

Informazioni sull'autore / About the author:
Stefano ha scritto / wrote 77 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 14/03/2020