Stella Marina Arancio - Hacelia attenuata

Share
Rates: 10

Hacelia attenuata, conosciuta comunemente come stella arancio, è una stella marina della famiglia Ophidiasteridae. In questo collage di tre video la vediamo in una colorazione gialla piuttosto che arancione. Siamo su tre diversi tipi di fondale tipico del Mar Mediterraneo: una scogliera sommersa intorno ai 45 metri, una parete rocciosa che va dai 44 ai 50 metri e su uno scoglio isolato piuttosto alto che fa un salto da 39 a 49 metri di profondità.

Stella Marina Arancio Hacelia attenuata Orange starfish intotheblue.it

Stella Marina Arancio Hacelia attenuata Orange starfish intotheblue.it

Hacelia attenuata, conosciuta comunemente come stella arancio, è una stella marina della famiglia Ophidiasteridae.

Habitat e distribuzione
Reperibile su fondale duro, coralligeno, da 3 a 150 metri di profondità, normalmente sotto i 10, spesso in grotta. Essendo una specie termofila tende ad essere poco diffusa nel Mar Mediterraneo settentrionale, più frequente nel Mar Adriatico meridionale, nel Mar di Marmara e nel Mare Egeo.

Stella Marina Arancio Hacelia attenuata Orange starfish intotheblue.it

Stella Marina Arancio Hacelia attenuata Orange starfish intotheblue.it

Descrizione
Braccia lunghe, coniche, tozze alla base, corpo centrale piccolo, di colore arancio da giovani e man mano tendenti al rosso acceso.
Fino a 30 centimetri di diametro.

Comportamento
Specie termofila e sciafila.

Alimentazione
Si nutre di spugne.

https://it.wikipedia.org/wiki/Hacelia_attenuata

https://en.wikipedia.org/wiki/Hacelia_attenuata

Stella Marina Arancio Hacelia attenuata Orange starfish intotheblue.it

Stella Marina Arancio Hacelia attenuata Orange starfish intotheblue.it

La classe Asteroidea comprende quegli echinodermi (invertebrati) detti asteroidi, comunemente conosciuti sotto il nome di stelle marine.

Descrizione fisica
A una prima approssimazione la simmetria può essere definita pentamera osservando le cinque braccia, invece si tratta di una simmetria pentamera secondaria, perché derivata da un’originaria simmetria bilaterale vera e propria, la simmetria originaria di tutti gli Echinodermi. La simmetria degli Asteroidea è in realtà una simmetria raggiante data dalla presenza delle piastrelle madreporiche, un’apertura dell’apparato acquifero posta in posizione eccentrica, sul lato dell’animale rivolto verso l’alto.

La maggior parte delle stelle marine ha tipicamente cinque raggi, o braccia, che si diramano da un disco centrale. Molte specie presentano frequentemente sei o più raggi. Molti gruppi Asteroidei, come le Solasteridae, hanno tra 10 e 15 braccia, mentre altre specie, come l’antartico Labidiaster annulatus, ne possono avere fino a 50. Non è raro per specie che normalmente hanno 5 raggi presentarne di più per difetti di sviluppo.

Le stelle marine non devono essere confuse con le cosiddette stelle serpentine, che a una prima occhiata sono simili agli Asteroidea, ma in realtà appartengono alla classe Ophiuroidea. È facile distinguere un Asteroideo da un Ofiuroideo basandosi sull’osservazione di pochi caratteri morfologici esterni:

  • forma delle braccia: piuttosto tozza negli Asteroidei; più stretta e allungata negli Ofiuroidei;
  • sezione trasversale delle braccia: appiattita negli Asteroidei; circolare negli Ofiuroidei;
  • disco centrale: negli Asteroidei è in continuità diretta con le braccia mentre negli Ofiuroidei ne è nettamente distaccato.

https://it.wikipedia.org/wiki/Asteroidea

This slideshow requires JavaScript.

Informazioni sull'autore / About the author:
Andrea Cirivasi Andrea Cirivasi ha scritto / wrote 147 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 30/07/2020