Cladocora caespitosa - Madrepora a cuscino

Share
Rates: 10

Cladocora caespitosa, la Madrepora a cuscino, è la madrepora tipica del Mediterraneo è inoltre considerato il più importante corallo biocostruttore endemico del Mar Mediterraneo.

Cushion coral - Cladocora caespitosa - Madrepora a cuscino - www.intotheblue.it

Cushion coral – Cladocora caespitosa – Madrepora a cuscino – www.intotheblue.it

Cushion coral Cladocora caespitosa Madrepora a cuscino www.intotheblue.it

Forma colonie spesso isolate, ma talvolta in grado di formare aggregazioni. Si registrano basse densità in Adriatico (le popolazioni sono lieve declino), mentre in altre aree la specie è in grande espansione (per esempio in Mar Ligure, dove le temperature sono più basse e favoriscono questa specie ad affinità fredda).

Vive in simbiosi con delle alghe, le zooxantelle del genere Symbiodinium. Produce depositi di carbonato di calcio con cui forma le teche calcaree in cui vive. È la madrepora più grande del Mar Mediterraneo, raggiungendo anche i 50 centimetri di diametro.

Cushion coral - Cladocora caespitosa - Madrepora a cuscino - www.intotheblue.it

Cushion coral – Cladocora caespitosa – Madrepora a cuscino – www.intotheblue.it

 

Questo esemplare di pochi cm di diametro è stato filmato in apnea su un fondale di pochi metri di profondità costituito da sabbia, roccia e zone di Posidonia oceanica, il tipico fondale del Mar Mediterraneo.

Descrizione
I polipi sono di colore marrone chiaro, di circa 5 mm di diametro e formano colonie a forma di cuscino, in simbiosi con l’alga Zooxanthella. Producono depositi di carbonato di calcio che formano le strutture calcificate in cui vivono. È il più grande corallo duro del Mediterraneo, raggiungendo fino a 50 cm di diametro. C. caespitosa ha una durata media della generazione di circa 30 anni.

Cushion coral - Cladocora caespitosa - Madrepora a cuscino - www.intotheblue.it

Cushion coral – Cladocora caespitosa – Madrepora a cuscino – www.intotheblue.it

Distribuzione e habitat
Questa specie è endemica del Mar Mediterraneo, dove è attestata già nel Pliocene superiore. È comune su fondali rocciosi tra pochi metri e 60 metri di profondità. Nella laguna marina di Veliko Jezero, nella riserva marina dell’isola di Mljet, in Croazia, è presente una piccola barriera corallina costituita da C. caespitosa. Si credeva che fosse l’unica vera barriera corallina del Mediterraneo. Recenti scoperte nel mare Adriatico mostrano che Cladocora c. non è l’unica specie che costruisce la barriera corallina del Mar Mediterraneo.

Riproduzione
Le colonie crescono per gemmazione, ma la specie si diffonde attraverso l’insediamento di larve simili al plancton su fondali adatti alla colonizzazione.

https://en.wikipedia.org/wiki/Cladocora_caespitosa

https://it.wikipedia.org/wiki/Cladocora_caespitosa

Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.

Informazioni sull'autore / About the author:
netartstudio netartstudio ha scritto / wrote 76 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 01/08/2023
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: