Zerro

Share
Rates: 7

Spicara smaris, conosciuto comunemente come Zerro, è un pesce osseo marino della famiglia Sparidae. Fino al 2014 era stato classificato nella famiglia Centracanthidae, solo successivamente è stata fatta la nuova assegnazione. Lo Zerro si trova nell’oceano Atlantico orientale, dal Portogallo alle Canarie, nel Mar Mediterraneo, nel mar Nero e nel sud del mar d’Azov. È comunissimo nel Mediterraneo e nei mari italiani. Si trova principalmente su praterie di Posidonia oceanica ma anche su fondi sabbiosi o fangosi, di rado su roccia. Di solito frequenta fondali tra 15 e 70 metri di profondità ma è stato catturato a 328 metri nel mar Ionio orientale.

Picarel fish - Spicara smaris - Zerro - www.intotheblue.it

Picarel fish – Spicara smaris – Zerro – www.intotheblue.it

È simile alla Mennola per l’aspetto generale anche se ha colori più smorti, scaglie più piccole e numerose e sagoma visibilmente più slanciata e affusolata. La bocca si può allungare a tubo. La pinna dorsale è più bassa che nella mennola, ha altezza uniforme per tutta la lunghezza. Il colore di fondo è grigio più o meno scuro sul dorso (mai azzurro come nella Mennola) e argenteo sui fianchi, a metà dei quali è presente una macchia nera rettangolare come nella Mennola. Le pinne sono giallastre, chiare; la pinna caudale ha talvolta riflessi rossastri. Nei maschi adulti sono presenti linee più o meno verticali di colore bluastro; nelle femmine si possono evidenziare delle fasce scure verticali, di solito poco distinte. Nella stagione riproduttiva entrambi i sessi hanno una macchia scura all’inizio della pinna dorsale.

Picarel fish - Spicara smaris - Zerro - www.intotheblue.it

Picarel fish – Spicara smaris – Zerro – www.intotheblue.it

Non supera i 20 cm di lunghezza. Vive in banchi, spesso numerosissimi, di esemplari tutti delle stesse dimensioni. Nel periodo della “frega” diventa solitario. Alla nascita sono tutte femmine e successivamente diventano tutti maschi, il dimorfismo è caratterizzato sia dal colore che dalle dimensioni. La deposizione delle uova avviene in inverno e primavera. Tutti gli individui più piccoli di 13 cm sono femmine, tutti quelli maggiori di 15 cm maschi. Si ciba prevalentemente di zooplancton, crostacei e anellidi. Questi pesci vengono catturati in abbondanza con reti da posta, nasse e lenze. Le carni sono ritenute abbastanza scadenti, ma come tutti i “pesci poveri” trovano la loro valorizzazione in alcune ricette tipiche regionali.

Picarel fish - Spicara smaris - Zerro - www.intotheblue.it

Picarel fish – Spicara smaris – Zerro – www.intotheblue.it

Viene moltissimo utilizzato nella cucina nord occidentale Siciliana dove l’esemplare maschio viene soprannominato “asineddu” e la femmina “maccarruneddu”. La carne del pesce è molto delicata e molto interessante dal punto di vista nutrizionale. Può essere utilizzato per varie preparazioni. Sia come condimento per la pasta che come secondo piatto, fritto e accompagnato da una salsa di cipolle in agrodolce.

(tratto da Wikipedia)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Informazioni sull'autore / About the author:
Fanino Cirivasi Fanino Cirivasi ha scritto / wrote 233 articoli / Posts.
Questo articolo è stato scritto il / This article was written on 12/05/2024
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: